• Home

Rete Turistica Corigliano-Rossano, si dimette Francesco Marino Scarcella. Subentra come presidente Umberto Cosenza

“Sembra ieri quando decisi di chiamare tutte le associazioni del territorio e chiedere la loro disponibilità per costituire la Rete Turistica. Avvertivamo l’esigenza di calendarizzare tutte le manifestazioni, spalmandole per tutti i mesi dell’anno e non incentrandole in un solo mese, quello estivo, ed al tempo stesso cooperare in sinergia, rendendo il tutto molto più facile dal punto di vista organizzativo. 

L’obiettivo della Rete è quello di far risaltare il nostro territorio il più possibile, dal punto di vista turistico e per 12 mesi, offrendo al potenziale visitatore, l’opportunità di trovare, in ogni periodo dell’anno, una grossa manifestazione da intrattenimento”.

Esordisce così, in una nota, Francesco Marino Scarcella, nell’annunciare le sue dimissioni dalla carica di presidente della Rete Turistica della città, dopo un lavoro svolto con competenza e passione.
“In questi anni abbiamo lavorato per il cartellone estivo, che a dire il vero, grazie alla parentesi commissariale, siamo riusciti a realizzare nel nostro intento. Abbiamo riproposto il “Carnevale Tradizionale” nel centro storico di Corigliano, con la collaborazione della Pro Loco di Domenico Terenzio. Ci siamo spesi affinché venisse istituita la grande “festa delle Clementine”, l’oro delle nostre terre, manifestazione che ambiva ad essere di richiamo nazionale, ma ridimensionata, in seguito, per l’assenza di sostegno da parte dell’attuale Amministrazione. Siamo stati artefici, assieme all’Open Calabria, del riuscitissimo “Forum sul Turismo” svoltosi al Castello Ducale, con la partecipazione di ben oltre 200 operatori turistici provenienti da tutta la Calabria. Inoltre, le nostre associazioni – ricorda Marino Scarcella – hanno realizzato manifestazioni di grosso richiamo turistico, come ad esempio il “Color Festival” dell’associazione S&P, “la Notte della Taranta” dell’associazione Musica oltre le Barriere, “Montagna in Festa” a Piana Caruso, realizzata dall’associazione Vivo Corigliano, il “Concerto del primo Maggio” dell’associazione Corigliano Suona, i tantissimi concerti bandistici dell’associazione “A. De Bartolo”, le numerose manifestazioni culturali dell’associazione Aglaia, “La sagra della Pasta” dell’associazione San Mauro, “La notte dei desideri” in collaborazione con S&P, Collettivo Elle e Vespa Club, “Area Pic-Night” svoltasi a Vaccarizzo Albanese dall’associazione Achiropita ed ancora il progetto realizzato dall’associazione Eranos Sybaris “Scuola Calabria” che ha visto la partecipazione di moltissimi ragazzi provenienti da tutto il mondo, il “motoraduno” dell’associazione Cavalieri e tante altre manifestazioni che in questi anni siamo riusciti a realizzare solo grazie all’unione ed allo spirito di collaborazione. Ho deciso di lasciare la presidenza della Rete Turistica, a malincuore, per svariati motivi personali, in primis la scelta di proseguire la mia passione politica, che mi vedrà direttamente impegnato. Come da statuto della Rete Turistica, le mie dimissioni – spiega Marino Scarcella – comportano l’azzeramento dell’organigramma e un coordinatore, dall’assemblea nominato, guiderà la Rete Turistica fino alle prossime elezioni. Dopo un’attenta e proficua discussione tra i soci dell’assemblea, purtroppo in videoconferenza, abbiamo all’unanimità proclamato il giovanissimo, e quindi dinamico, presidente dell’associazione S&P, Umberto Cosenza. Umberto ha sin da subito sposato e fatto suo il progetto della Rete. Nel corso di questi anni ha dimostrato di essere un valore aggiunto, si è sempre speso con grande spirito d’abnegazione, non tirandosi mai indietro ha lavorato ad ogni progetto in prima persona. Ritengo sia la figura giusta per proseguire il nostro percorso turistico. In cantiere abbiamo moltissimi progetti da attuare e sono certo che, subito dopo questo triste periodo di restrizioni, ripartiremo con lo stesso spirito che ci ha sempre caratterizzato, quello di collaborare sempre in sinergia. Ad Umberto va il mio personale augurio di buon lavoro e sin da subito sarò a sua disposizione. E’ doveroso da parte mia ringraziare il vicepresidente Anna Lauria, il tesoriere Filippo Fortunato, la responsabile del calendario Maria Carelli, il prof. Tonino Fino, il prof. Francesco Verardi, Domenico Cerenzia e tutti gli altri presidenti delle associazioni che compongono l’assemblea della Rete. Un ringraziamento particolare lo rivolgo all’amico Micuccio Terenzio, ex presidente della Pro loco di Corigliano, lui è stato per me una valida spalla, una persona che ha sempre creduto nei miei progetti”.
Al posto del presidente dimissionario subentra, quindi, Umberto Cosenza, giovane volenteroso e stimato.
“Ho sempre pensato che il lavoro, la passione, l’impegno e la caparbietà che Francesco ha messo in questo progetto è unica. Sono felice ed orgoglioso – dichiara Cosenza – per la fiducia accordatami dai soci. Fin da subito, limitati dal Covid, avvieremo una fase di studio per la promozione e la valorizzazione del territorio attraverso l’attivazione di progetti ed iniziative in grado da un lato di migliorare l’offerta del territorio e dall’altro con l’obiettivo di far crescere la partecipazione giovanile, avvicinandoli all’interesse comune. Il nostro impegno coinvolgerà anche tutti gli enti pubblici, privati, associazioni e professionisti che intendono dare una mano; al giorno d’oggi per promuovere il turismo è necessario uscire dal proprio guscio e imparare a “fare rete” sul territorio”.
Fabio Pistoia
 

Stampa Email