Conigli rubati e restituiti ai proprietari dai Carabinieri di Corigliano

 

La generosità di una famiglia che li ha frattanto ospitati.
Singolare fatto di cronaca verificatosi nei giorni scorsi nell’area urbana di Corigliano. Sabato sera, difatti, i militari della Sezione Radiomobile, unitamente ad altri colleghi della Compagnia dei Carabinieri di Corigliano Calabro, agli ordini del Capitano Cesare Calascibetta, hanno scoperto, in un tratto di strada del territorio compreso tra la contrada Torre Voluta e la frazione Villaggio Frassa, due uomini di nazionalità rumena all’interno di un’automobile che procedeva a fari spenti.

 I militari hanno quindi proceduto ad effettuare un meticoloso controllo dell’abitacolo e dei suoi componenti, appurando anzitutto che il guidatore era persona già nota alle Forze dell’ordine, essendo stato già precedentemente fermato poiché in circolazione stradale pur non avendo mai conseguito la necessaria patente di guida.

La “sorpresa” più grande, tuttavia, i militari dell’Arma coriglianese l’hanno avuta scovando, all’interno della suddetta vettura, ben 6 conigli rinchiusi in una gabbia, sulla cui origine i due rumeni non sono riusciti a fornire alcuna plausibile spiegazione, facendo così subito intuire agli uomini della Benemerita che i poveri animaletti erano stati trafugati poco prima da qualche azienda agricola del posto. E così, mentre scattava immediatamente per i due uomini la denuncia per ricettazione, nonché per il guidatore anche la sanzione afferente la recidiva per essere alla guida senza aver mai conseguito la relativa patente, iniziava l’impegno profuso dai militari della Sezione Radiomobile per assicurare, in attesa d’individuazione dei legittimi proprietari, disconosciuti in quel momento, un alloggio e del cibo per gli indifesi coniglietti.
Nella tarda serata di sabato, mentre imperversava il maltempo all’insegna di vento e pioggia incessante, i Carabinieri, animati da una spiccata sensibilità e comprensibilmente preoccupati per le sorti dei simpatici animaletti, allertavano il veterinario della locale Azienda Sanitaria e decidevano di rivolgersi alla famiglia Aversente, affinché potesse nel frattempo occuparsi degli stessi. Immediato il riscontro positivo a tale richiesta e l’accoglienza calorosa posta in essere dalla menzionata famiglia. Si provvedeva, pertanto, alla nomina della dottoressa Anna Aversente quale custode giudiziario dei 6 conigli ritrovati; difatti, la medesima s’attivava immediatamente per rifocillare quest’ultimi e fornire loro un tetto sicuro, garantendo tutta la necessaria cura ed assistenza.
Frattanto, il giorno seguente, si presentava alla locale caserma dei Carabinieri la legittima proprietaria dei coniglietti, titolare di un’azienda agricola ubicata in contrada Pannello, per presentare denuncia dell’avvenuto furto. Una volta informata dell’accaduto, vedendosi restituire in così poco tempo i suoi animali sani e salvi e in perfette condizioni di salute, la signora esprimeva la massima gratitudine nei confronti dei Carabinieri della Compagnia di Corigliano per la celerità e l’efficacia dell’azione posta in essere nonché verso la dottoressa Aversente e la sua famiglia, che con sensibilità e generosità si erano prodigati per garantire una soluzione provvisoria ma idonea alla situazione creatasi successivamente alla scoperta furtiva. Una storia a lieto fine che coniuga la competenza dei militari guidati dal Capitano Cesare Calascibetta e il civico esempio di questi nostri concittadini.
Fabio Pistoia
 

Stampa Email