Ciao Isabella, grazie del tuo sorriso


Ama il prossimo tuo come te stesso, dice Gesù. Tu, carissima Isabella, non avevi bisogno di grandi cose per essere felice, ti bastava l'affetto dei tuoi cari, della tua splendida famiglia, dei tuoi genitori, della tua piccola adorata Rebecca e di tuo marito. Isabella, ha rappresentato la sofferenza del mondo, sulla sua pelle. 

Isabella è la grazia che purifica il mondo. Isabella è la bontà e la virtù. Isabella, lo dico per quelli che non hanno avuto fortuna di conoscerla, è gioviale. Isabella, carissimi amici, è un mondo che soffre ma che vive, è un mondo che ama. Grazie Dio, di avermi dato la straordinaria possibilità di essere un suo amico. Grazie Isabella, tu che hai conosciuto la sofferenza, lo strazio del sacrificio e la forza dell'amore, sappi che non ti dimenticherò mai. Ora, dalla finestra del Cielo, “progetta” qualcosa di bello per questa terra, perché abbiamo smesso di pensare alla bellezza, quella bellezza che tu, ogni giorno, “disegnavi" attraverso il tuo sorriso. Buon viaggio Isa…grazie per avermi insegnato ad amare il prossimo.
francesco caputo

Stampa Email