Corigliano-Rossano | Russo ammette l’estorsione a Geraci, ma “per proprio conto”

‘U chiattu stamane ha reso spontanee dichiarazioni davanti al giudice dicendosi estraneo alla ’ndrangheta

Nei suoi confronti il giudice per le indagini preliminari distrettuale antimafia di Catanzaro Filippo Aragona, aveva fissato, su richiesta del procuratore capo Nicola Gratteri, dell’aggiunto Vincenzo Capomolla e del sostituto Alessandro Riello, il processo con rito immediato per

estorsione aggravata dal metodo mafioso. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Stampa Email