Corigliano-Rossano | Il sindaco Stasi, gli “affidi diretti” e l’ingenuità dei suoi chierichetti

«È finalmente finito il periodo in cui le gare d’appalto erano caratterizzate dalla presenza di un solo concorrente che poi ne diventava l’ovvio vincitore». È quanto scriveva, pochi giorni fa, in uno dei suoi tanti creativi comunicati a mo’ di gride di memoria manzoniana, il movimento “Corigliano-Rossano pulita”. Che, per chi non ne conoscesse gli adepti, è il rassemblement dei peones del sindaco Flavio Stasi e della sua amministrazione comunale.

Vediamo invece come, in realtà, funzionano le cose, senza volerne fare una colpa a “Corigliano-Rossano pulita”, sodalizio di persone perbene e in buona fede. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Stampa Email